Catania

 Catania

Capoluogo dell’omonima provincia, Catania fu fondata nel 729 a.C. dai Calcidesi, cui seguirono numerose dominazioni che lasciarono la loro impronta a livello artistico e culturale.
Durante la sua storia è stata interessata varie volte da eruzioni vulcaniche e terremoti, che distrussero la città per ben sette volte.
Oggi Catania si contraddistingue per la sua ricchezza artistica e culturale, tanto che, a partire dal 2002, il suo splendido centro storico in stile barocco e i sette comuni di Val di Noto sono stati riconosciuti patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Da vedere
Catania è di certo una città ricchissima di attrattive. Piazza del Duomo è la principale piazza della città, dove confluiscono tre importanti strade: via Etnea, via Giuseppe Garibaldi e via Vittorio Emanuele II. Nella piazza sorgono il Duomo, il Municipio o Palazzo degli Elefanti e, dall’altro lato, la fontana dell'Amenano. A poca distanza, la porta Uzeda, attraversando la quale si arriva a palazzo Biscari, con fastose e fitte decorazioni barocche.
Da Piazza del Duomo, inoltre, si arriva a piazza Università, passando per il palazzo San Giuliano e per proseguire poi verso la Basilica Collegiata e la chiesa dei Minoriti, fino a raggiungere piazza Stesicoro. Qui è possibile ammirare il monumento a Vincenzo Bellini e gli scavi dell'Anfiteatro romano.
Catania vanta anche un classico giardino all'italiana, Villa Bellini, polmone verde della Catania settecentesca.
Un’altra perla della città è il Castello Ursin, fatto edificare da Federico II di Svevia tra il 1239 e il 1250 su un promontorio circondato dal mare, e residenza dei reali aragonesi nel XIV secolo. Al suo interno è presente il Museo Civico.
Altrettanto importante, infine, è la Casa-Museo di Giovanni Verga, un palazzo tardo-settecentesco in cui lo scrittore verista visse sin dalla prima infanzia, e che oggi custodisce cimeli, mobili, fotografie e ritratti appartenuti allo scrittore.

Vita notturna
Oltre a interessanti itinerari all’insegna della cultura, Catania offre molto anche dal punto di vista del divertimento e dell’intrattenimento. Punto di forza è di sicuro il centro storico, con Piazza Duomo, Piazza Università e Piazza Vincenzo Bellini, con una moltitudine di locali affollati, specialmente durante la stagione estiva. Al loro interno è sempre possibile assistere a piccole forme  di spettacolo, tradizione che ha origine alla fine del XIX secolo.
Altri luoghi d’interesse sono corso Italia, lungo Viale Libertà o Piazza Trento, con locali aperti fino a tarda notte.
Anche i famosi chioschi vantano una lunga tradizione come luoghi d’incontro: già dal 1896 si diffusero i primi chioschi di bibite ambulanti, attività che poi si stabilizzò in particolari architetture quadrate o circolari, dalle cui aperture i venditori distribuiscono i preparati.

 


Assistenza speciale
Questo sito utilizza cookies per le informazioni sulla navigazione e le analisi di Google. Se sei d'accordo continua a navigare.   Cookies