Festa della Musica 2022 all'Aeroporto di Olbia

festa-della-musica-2022.jpg

L'Aeroporto di Olbia aderisce alla “Festa della Musica” in programma il 21 Giugno 2022 in collaborazione con ENAC, ASSAEROPORTI ed altri gestori aeroportuali.
 
La musica torna a essere protagonista negli aeroporti nazionali il 21 giugno, in occasione della Festa della Musica 2022, incentrata quest’anno sul tema ‘Recovery Sound & Green Music Economy’. L’edizione di quest’anno è particolarmente importante per tutti gli aeroporti: rappresenta un momento simbolico di ripartenza per un settore tra i più colpiti dalla crisi innescata dalla pandemia, che ha portato a una contrazione senza precedenti dei dati di traffico passeggeri.

Il prossimo 21 giugno, in otto aeroporti italiani verranno ospitati eventi, iniziative e esibizioni musicali rivolte sia ai passeggeri, sia alla numerosa comunità di lavoratori aeroportuali. Il repertorio spazierà tra vari generi, toccando la musica classica, quella popolare, leggera, il jazz, il pop, il rock e il country.

All’iniziativa hanno aderito gli aeroporti di: Bari, Bergamo, Cuneo, Milano Malpensa, Napoli, Olbia, Torino e Trapani.

Programma Aeroporto Olbia
21 Giugno 2022 Area Imbarchi, Time in Jazz Bar, ore 17:00 Voce e Chitarra Acustica - Manuela Manca (Manuella) e Luca Lattanzio 

La 28ma edizione 2022 della Festa della Musica all’Aeroporto di Olbia abbraccia il tema del "Recovery Sound & Green Music Economy" con la partecipazione di un artista che nella sua musica, oltre a cantare di sé stessa, racconta le tradizioni e i tesori della sua terra, la Sardegna, attribuendole un importante ruolo culturale.
Manuela Manca (Manuella) è una cantautrice contemporary pop nata in un piccolo centro della Gallura, cresciuta con una vitale passione per il canto la cui musica spazia tra pop, soul, jazz, rock, elettronica, bossanova e non solo...
Nel 2021 esce il suo EP d’esordio “Giostra”: un progetto discografico composto da sei tracce, ideato e realizzato dopo anni di lavoro e ricerca fra musica, scrittura, suoni e produzioni. Giostra rappresenta un viaggio attraverso sé stessa e la sua emotività, che racconta anche il rapporto con il suo luogo d’origine. Il suo EP sposa infatti tradizioni, magie e tesori della Sardegna raffigurati per esperienza diretta, mettendo in scena ciò che rappresentano per lei e portando alla luce il suo bagaglio emotivo.
“UN PIEDE NELL' ISOLA, L’ALTRO NEL MONDO” è la condizione che si riflette nella sua musica e in Giostra, che lega memorie e contemporaneità con radici e visione in continua evoluzione.
L'EP si apre “in limba” con il canto della stessa poesia sarda che Manuella cantò nella sua prima esibizione in pubblico: “Sceti tui”, brano eclettico che porta con sé l’energia del risveglio e della rinascita. Il viaggio continua con il singolo “Ad Oslo per due giorni”, la traccia più intima che racchiude tutte le paure ed emozioni vissute dalla cantautrice bambina, “Giostra” brano della sua infanzia con i tratti di un piccolo paese in Sardegna che riemerge in ogni angolo di qualsiasi città vissuta, visitata o solo salutata. “Ho smesso”, primo singolo pubblicato nel 2019 e definito da Manuella il suo mantra, che invita ad essere coraggiosi e a lasciare la propria zona di comfort per esplorare, conoscere e accettare sé stessi; “Sua Maestà”, un flusso di metafore e doppi sensi che fa riflettere sui vari modi di interpretare e vivere la sessualità e infine, “Ego r.i.p.”, un viaggio introspettivo in cui la cantautrice tranquillizza l’anima dicendole di aver ucciso l’ego, aspetto che non garantisce la lucidità e la trasparenza necessari per star bene con noi stessi e con gli altri.