Mostre Arte e Archeologia

Esposizioni e Mostre dedicate all'arte e all'archeologia. Qui di seguito gli appuntamenti:

Intrecci di Bellezza a cura di Artport Gallery
7/15 Febbraio - Location Artport Gallery - Ingresso libero h.9:00-20:00

L’installazione è uno sguardo contemporaneo sul design dell’artigianato sardo: gli elementi creativi si muovono tra l’antica arte di intreccio di fili da cui nascono nuovi arazzi e i fili di giunco che diventano cesti multifunzione.

The reality of things a cura di Gavino Ganau
7 Febbraio/8 Marzo - Location Molo partenze Gate 3 - Ingresso libero h.9:00-20:00

Una realtà senza realismo, le opere sono espressione di ambienti reali in cui l’autore sposta la sua ricerca soggettiva composta da scenari naturali altamente estetici a scorci di umanità meditabonda e interrogativa.

Evolution a cura di Massimo Onnis
7 Febbraio/8 Marzo - Location Molo partenze Gate 4 - Ingresso libero h.9:00-20:00 
Arte: quattro lettere che racchiudono l’affascinante mondo dell’estro, del genio e dell’emozione, con l’obiettivo di comunicare e di travolgere.
Tra pittura e scultura, tra ceramica e fotografia passando per il design ed il fashion, l’arte ha la capacità di essere universale, intima e totalizzante.Intrinseche proprietà del grande universo artistico, racchiuse in un nome: Massimo Onnis.
La sua arte esce dallo spazio e dal tempo, cattura i sensi e, come un espressionista contemporaneo, Onnis imprime emozioni e sensazioni coinvolgendo lo spettatore e trasportandolo nel suo percorso di vita. Opere che raccontano di un uomo che si affaccia all’arte e ne viene catturato.
Massimo Onnis è un artista a 360°: Pittore, Scultore, Designer, Fotografo, Fashion Designer, Ceramista, performer, installatore, videomaker. Vive e opera a Nuoro Italia. Autodidatta. Sin dalla più giovane età si è avvicinato con passione al mondo delle arti figurative. Ha esposto in mostre personali e collettive in prestigiose località del mondo tra quali al Museo Man di Nuoro è presente alle più importanti Biennali -Izimir – Palermo -Brescia- Torino – Triennale di Roma 2014, Biennale di Venezia 2015 e in manifestazioni e concorsi internazionali.

Cosa bolle in pentola a cura di Visionare Giuseppe Ortu
7 Febbraio/8 Marzo - Location Area arrivi - Ingresso libero h.9:00-20:00 
“Cosa bolle in pentola” è un progetto di integrazione sociale dedicato ai giovani studenti, un laboratorio di cucina e di relazioni, dove l’esperienza dei ragazzi è raccontata con le immagini.
La realizzazione della mostra fotografica e la creazione del ricettario ha poi permesso loro, di lasciare una testimonianza sul rapporto tra l’arte, il cibo e la corretta alimentazione.
La fotografia, disciplina delle arti visive,quale mezzo efficace per entrare direttamente in comunicazione con il variegato mondo giovanile, cresciuto in un’epoca digitale, che privilegia l’immagine a tutte le altre forme comunicative.
Infatti le immagini, oggi più che mai, mostrano di avere una capacità di sintetizzare problematiche, di attrarre l’attenzione e di coinvolgere emotivamente chiunque si soffermi a guardarle.
Un’esperienza creativa dove il cibo diventa elemento di appartenenza senza creare confini e barriere : uno spazio inteso come luogo di incontro e di scambio dove vengono abbattute le diversità e le differenze.
L’arte e il cibo che si offrono come mediatori di relazioni, intreccio di tradizioni e culture del dialogo per ricercare armonia con gli altri e con l’ambiente.
Cosa bolle in pentola è stata anche un’esperienza culturale capace di creare confronti e relazioni tra i giovani studenti, che ha permesso loro di esaltare il gusto, la bellezza e la gioia di vivere.

630-510 a.c. Olbia Greca a cura di Artport Gallery
Dal 27 Febbraio - Location Artport Gallery - Ingresso libero h.9:00-20:00 
L’eclatante risultato della tutela archeologica e la rivelazione dei reperti dell’unica città greca della Sardegna: Olbia.
In collaborazione con la SoprintendenzaArcheologia, belle arti e paesaggio per le province di Sassari e Nuoro e il Comune di Olbia.

La plastica si fa Arteplastica di Giorgia Concato 
7 Febbraio/8 Marzo - Location area partenze - Ingresso libero h.9:00-20:00
L’allestimento originariamente è nato in occasione della cerimonia di premiazione dell’edizione 2018 del Premio Costa Smeralda, concorso di letteratura e innovazione per il Mare, promosso dall’omonimo Consorzio con la direzione artistica di Beatrice Luzzi. Per imprimere nell’immaginario del pubblico un ricordo significativo e indelebile è stata commissionata all’artista Giorgia Concato, un’installazione in grado di trasformare la Sala Smeralda del Cervo Tennis Club in un suggestivo fondale marino con l’utilizzo di forme di pesci e cetacei colmi di plastiche e materiale raccolto sulle spiagge, anche con l’aiuto degli studenti.
Partner dell’iniziativa: con il coordinamento del Comune di Arzachena, la supervisione scientifica della Fondazione MedSea e il supporto del WWF, SeaMe, Velapuliamo e l’Aeroporto di Olbia - Costa Smeralda
L’installazione di sculture plastiche è costituita da varie specie di creature marine: cetacei, delfini, tonni, una tartaruga ed una razza.
Giorgia Concato spazia dalla pittura alla scultura con una predilezione per la sperimentazione. Giocando all’arte spesso combina materiali di natura diversa: scarti plastici e industriali, legno, stoffa e metallo.
Giorgia trae ispirazione principalmente dall’osservazione delle profondita’ marine, degli elementi primordiali di luce ed acqua dai quali scaturisce ogni forma di vita sulla terra. La natura, nelle sue innumerevoli manifestazioni e nella sua ciclicita’e’ per l’artista una continua fonte di stupore e ammirazione.

Aeroporto Olbia Costa Smeralda Geasar S.p.A. ha adottato, quale linea guida di Gruppo, un Modello per la protezione dei Dati Personali conformemente al Regolamento europeo n. 679/2016, “GDPR”. L’informativa privacy è stata aggiornata. E’ stato nominato anche un Data Protection Officer, contattabile da qualsiasi interessato all’indirizzo e-mail: privacy@geasar.it
I cookie ci aiutano a migliorare il sito e a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. 
Per maggiori informazioni è possibile consultare la  Cookie Policy