#salvALI campagna campagna raccolta fondi di Flying Angels Foundation


Dal 9al 18 novembre torna lacampagna #salvALI, a sostegno del Fondo Emergenza Voli di Flying Angels Foundation
.www.flyingangelsfoundation.org

Una chiamata o un sms al numero 45585 - con una donazione di 2, 5 o 10 euro – potrà contribuire ad assicurare tempestivamente il trasporto aereo di bambini gravemente malati, che non possono essere curati nel loro paese, ma anche di equipe mediche che partono per missioni chirurgiche nei paesi in via di sviluppo.

Protagonista della campagna è Daniel, un bambino nigeriano di 18 mesi che, proprio grazie al Fondo Emergenza Voli di Flying Angels, ha volato fino a Genova, insieme alla sua mamma, per essere sottoposto a una delicatissima operazione al cuore presso l’Ospedale Giannina Gaslini. Oggi, dopo un periodo post-operatorio, Daniel è finalmente guarito ed è rientrato in Nigeria. "Nel nostro paese nessun medico avrebbe potuto operare la grave cardiopatia di cui soffriva Daniel dalla nascita – racconta la mamma di Daniel - ma grazie a Flying Angels e a tutti quelli che ci hanno aiutato il mio bambino ora è guarito”.

Con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, la campagna #salvALI di Flying Angels può contare sulla rinnovata collaborazione di ENAC e di Assaeroporti, che coinvolgeranno gli aeroporti italiani per la diffusione e la promozione della campagna all’interno delle aerostazioni.

Per tutta la durata della campagna sarà possibile sostenere il Fondo Emergenza Voli di Flying Angels con una donazione del valore di 2 euro inviando un SMS al numero solidale 45585 da cellulari Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, iliad, CoopVoce e Tiscali; di 5 euro chiamando da rete fissa TWT, Convergenze, Poste Mobile; e di 5 e 10 euro chiamando da rete fissa TIM, Wind Tre, Fastweb, Vodafone e Tiscali.

Scarica il Comunicato Stampa ufficiale 

 

Aeroporto Olbia Costa Smeralda Geasar S.p.A. ha adottato, quale linea guida di Gruppo, un Modello per la protezione dei Dati Personali conformemente al Regolamento europeo n. 679/2016, “GDPR”. L’informativa privacy è stata aggiornata. E’ stato nominato anche un Data Protection Officer, contattabile da qualsiasi interessato all’indirizzo e-mail: privacy@geasar.it
I cookie ci aiutano a migliorare il sito e a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. 
Per maggiori informazioni è possibile consultare la  Cookie Policy