Mostra “La plastica si fa arte plastica”

E’ stata inaugurata stamane presso la hall commerciale dell’Aeroporto di Olbia la mostra “La plastica si fa arte plastica” di Giorgia Concato, artista che spazia dalla pittura alla scultura con una predilezione per la sperimentazione combinando materiali di natura diversa: scarti plastici e industriali, legno, stoffa e metallo.
Proprio da questa sperimentazione nasce l’idea di questa mostra: un’installazione in grado di trasformare il nostro Aeroporto in un suggestivo fondale marino con l’utilizzo di forme di pesci e cetacei colmi di plastiche e materiale raccolto sulle spiagge.
La mostra nasce con l’obiettivo di sensibilizzare i passeggeri e tutta la comunità aeroportuale riguardo al problema dell’inquinamento degli oceani causato dalla plastica monouso e sarà aperta al pubblico (passeggeri e non) fino alla fine del mese di settembre.
Nell’ambito di tale mostra verranno installati dei pannelli che, oltre a spiegare il significato e il contenuto artistico delle installazioni, si propongono di fornire indicazioni riguardo a un comportamento virtuoso per la salvaguardia dell’ambiente da parte dell’utenza aeroportuale e dei turisti in generale, oltreché comunicare l’impegno del gruppo Geasar riguardo alle tematiche di sostenibilità aziendale.

La mostra sarà visitabile gratuitamente sino a settembre 2019
 

Aeroporto Olbia Costa Smeralda Geasar S.p.A. ha adottato, quale linea guida di Gruppo, un Modello per la protezione dei Dati Personali conformemente al Regolamento europeo n. 679/2016, “GDPR”. L’informativa privacy è stata aggiornata. E’ stato nominato anche un Data Protection Officer, contattabile da qualsiasi interessato all’indirizzo e-mail: privacy@geasar.it
I cookie ci aiutano a migliorare il sito e a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. 
Per maggiori informazioni è possibile consultare la  Cookie Policy